Pubblicato da: VBP | 7 aprile 2010

L’ACQUA E’ ANCORA UN BENE COMUNE ?

L’Associazione Valle Belbo Pulita ha aderito, fin dallo scorso autunno, al  Comitato   Provinciale Astigiano a favore delle acque pubbliche (membro dell’Associazione nazionale Acqua Bene Comune).            

L’obiettivo dell’attività di tali associazioni, da noi condiviso, è quello di arrivare a far riconoscere l’acqua come un bene comune, essenziale ed insostituibile per la vita di ogni essere vivente ed un diritto inviolabile, inalienabile ed indivisibile dell’uomo, che si può annoverare tra quelli di riferimento previsti dall’art. 2 della Costituzione Italiana.

L’acqua infatti, è una risorsa fonte di vita, unica e particolare, di natura diversa da tutte le altre, alle quali l’uomo deve ricorrere, per soddisfare i propri bisogni vitali, individuali e collettivi: tutti hanno bisogno di acqua; l’acqua è dunque un bene fondamentale che non può essere assoggettato ad alcun principio settoriale e parziale di regolamentazione, legittimazione e di valorizzazione. E’ un bene sociale, cioè un bene di base di ogni comunità umana, che non può essere trasformata in merce, in bene commerciale, come si è fatto, ad esempio, per il petrolio.

In senso totalmente contrario a questa convinzione, il Parlamento Italiano ha invece approvato, lo scorso settembre, il decreto legge 135/2009 che, modificando l’articolo 23 bis della Legge 133/2008, non solo apre la strada alla privatizzazione della gestione del servizio idrico integrato (di fatto già realizzata con pessimi risultati in molte parti d’Italia) ma la rende obbligatoria, prescrivendo l’affidamento ai privati della gestione del servizio idrico tramite gara.

Come Associazione Valle Belbo Pulita riteniamo che tale decreto sia da considerarsi palesemente incostituzionale, perché getta le basi per la mercificazione di un diritto individuale irrinunciabile.

L’attacco ai beni comuni che si apre con questa decisione deve vedere gli Enti Locali, e i Comuni in particolare, protagonisti di una mobilitazione politica e culturale, a partire dai territori e dai cittadini che li abitano.

Per questi motivi, insieme a tutte le associazioni che hanno aderito al Comitato Provinciale, è stato proposto a tutti i comuni astigiani, ed anche al Comune di Canelli, l’approvazione di una modifica dello Statuto comunale in difesa della proprietà pubblica degli acquedotti astigiani, riconoscendo l’acqua come “Bene Comune” ed il Servizio Idrico Integrato come “servizio privo di rilevanza economica”. Nonostante nel 2007 l’Amministrazione di Canelli, insieme a quella Provinciale e del Comune di Castello d’Annone, avesse sottoscritto e promosso la proposta di legge d’iniziativa popolare per la totale ri-pubblicizzazione di tutti gli acquedotti italiani (esattamente, dunque, l’opposto di quanto decretato dal Parlamento in questi giorni), al momento attuale l’Amministrazione Comunale non ha ancora approvato la modifica allo Statuto.

L’acqua è sacra, è un diritto di tutti, come ha evidenziato chiaramente il Papa Benedetto XVI nella sua enciclica sociale “Caritas in Veritate”, al n. 27: “E’ necessario, pertanto, che maturi una coscienza solidale che consideri l’alimentazione e l’accesso all’acqua come diritti universali di tutti gli esseri umani,  senza distinzioni né discriminazioni”.

Crediamo pertanto sia importante che anche la comunità cristiana si mobiliti su questo tema, perché «sorella ac­qua », fonte della vita, venga riconosciuta da tutti come di­ritto fondamentale umano e non sottoposta alla legge del mercato

per l’ Associazione Valle Belbo Pulita

Claudio Riccabone

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: